Il larice

È il larice l'essenza scelta da Le Taie per il pavimento di qualità.

Il pavimento è lo spazio orizzontale di una casa, linea base su cui poggia tutto il resto. Accoglie i mobili, si interseca con le pareti, influisce sulla percezione della luminosità. Ecco perchè l'applicazione di un pavimento parte dallo studio della luce e degli spazi della stanza da arredare, di modo che non solo sia in armonia con lo stile della casa, ma ne diventi anche protagonista.

Scegliere le tavole in legno del Cadore significa dare una precisa personalità all'ambiente: quella di una tradizione antica, filtrata dal proprio gusto personale. Lo si percepisce dal calore che il legno emana standoci sopra a piedi nudi.

Il larice, più pregiato dell'abete per consistenza e durata, è reso maggiormente prezioso anche dalla relativa scarsità con cui cresce nel territorio. Di particolare ricercatezza quello che vegeta oltre i 1200 metri di quota per la fibra sottile e la costanza nella crescita.

La sfumatura ramata è ciò che gli dona calore e lo rende riconoscibile rispetto ai legni importati.

Per la sua applicazione in tavole moderne, il larice viene lavorato con tecnologia a paniforte tre strati.

Di forte suggestione l'utilizzo di legni recuperati da abitazioni antiche: restaurati e trattati con sapienza, ricreano la stessa magia dei legni che rendono unica la Serenissima.

Maurizio Zanella racconta il larice